Il programma dei campionati regionali, organizzati dal Comitato Regionale della FITET in collaborazione con l’ASDTT Gela, prevedeva lo svolgimento delle categorie giovanili e veterani il 31 ottobre e l’1 novembre.

Questo il quadro completo dei campionati regionali giovanili: 

Enrico Di Pietro (Top Spin Messina), come previsto, non ha fallito l’appuntamento con la vittoria nell’Under 11. In finale ha superato in cinque set Simone Mangione (Eos Enna) con il seguente punteggio: 12-10/7-11/11-8/6-11/11-6. Il podio è stato completato da Adriano Calabrese (Top Spin Messina) e Federico Bellissimo (Germaine Lecocq), comportatosi egregiamente alla sua prima esperienza.

Nell’Under 11 f., si aggiudica il titolo la promettente Federica Amato (Top Spin Messina), che supera nettamente Gaia Domicoli (Gela) per 11-1/11-1/11-2.

Girone unico quello dell’Under 13 m. E’ stato il favorito Riccardo Dipietro (Eos Enna) a bissare il successo ottenuto nella VI categoria. Ha vinto i tre avversari del raggruppamento, Andrea Simonte (Mediterraneo Buseto-TP), Simone Dell’Aquia e Nicolò Santandrea (entrambi tesserati con la VI.GA.RO. Siracusa) sempre per 3-1. Dopo il vincitore, nell’ordine si sono classificati: Dell’Aquia, Simonte e Santandrea.

Sofia Calabrese (Top Spin Messina) si è aggiudicata il titolo nell’Under 13. Ha nettamente vinto Leticia Agata Marchese (Albatros-CT) per 11-2/11-1/11-1.

Girone composto da 6 partecipanti quello dell’Under 15 con doppietta da parte di due atleti della VI.GA.RO. Siracusa: Nicolò Catania e Matteo Figura, che erano anche le due prime teste di serie. Il derby in famiglia fra Catania e Figura se lo è aggiudicato il primo per 11-9/11-8/11-6, ma entrambi, in tutti gli altri incontri, hanno prevalso per 3-0 dimostrando di essere di una spanna superiore agli avversari. Dopo Catania e Figura si sono classificati Giole Calleri (Canicattini) e Alberto Scuderi (Mediterraneo Buseto-TP). 

Hanno completato il lotto dei partecipanti Luciano Criscenti (Mediterraneo Buseto-TP) e Giuliano Tasca (Vittoria).
Pietro Violante (Himera G. Randazzo) è il campione regionale nell’Under 17, seguito a ruota da Davide Chiofalo (Vittoria). Decisivo per stabilire le prime due posizioni è stato lo scontro diretto, che ha visto il successo dell’atleta del presidente Antonino Militello per 11-8/11-8/9-11/11-4. Nell’unico girone, sui gradini del podio, anche Nicola Mangione (Eos Enna) e Alberto Poma (Mediterraneo Buseto-TP).

Come era prevedibile è Nicoletta Criscione (Ausonia Enna) a laurearsi campionessa regionale nell’Under 17: comunque, Miriam Averna (VI.GA.RO. Siracusa) si è degnamente difesa soccombendo in tre set per 11-5/11-9/11-5. 

Nell’Under 19 m. non si sono registrate sorprese: campione regionale è risultato Claudio Casa’ (Himera G. Randazzo). Nel girone unico ha vinto per 3-0 con Brad Bentivegna (Radiosa), Giuseppe Minaudo (Buseto-TP) e Mario Poma (Mediterraneo Buseto-TP). L’unico avversario che è riuscito a vincergli un set è stato Giovanni Altesi (Mediterraneo Buseto-TP), piazzatosi al secondo posto, che è stato battuto per 11-7/4-11/4-11/9-11. Dopo Casà e Altesi si sono classificati Poma, Minaudo e Bentivegna.

Dopo la vittoria nel IV categoria, nell’unico raggruppamento dell’Under 21 m. Davide Sironi (Vittoria), ha centrato il successo vincendo su Renato Manuel Lacerati (Radiosa) per 3-0 e, successivamente, su Daniele D’Amico (Albatros-CT) per 8-11/11-8/11-8/11-7. Secondo si è classificato D’Amico che, in tre set, si è imposto su Lacerati, che ha così concluso la competizione in terza posizione.

L’Under 21 f. se l’è aggiudicata Federica Domicoli (Gela), che è dovuta ricorrere a quattro set per abbattere la resistenza di Sabrina Montalto (Radiosa),superata per 8-11/11-5/11-3/11-7.

L’ultimo atto dei campionati regionali ha visto alla ribalta la categoria dei Veterani.

Nel sing. m. Veterani 40/50 il successo è andato ad Alberto Iurato (Vittoria). Nel girone ha vinto gli incontri che l’opponevano ad Angelo Diego Severino (Pietraperzia 88) per 3-1 (12-10/11-13/11-4/11-3) e, sempre per 3-1 (8-11/11-7/11-6/11-6) si è liberato di Dario Incamicia (Buseto-TP). Più agevole il compito contro Carmelo Calabretta (Il Circolo Eneo) sconfitto per 3-0 (11-5/11-4/11-3). Nel penultimo atto l’atleta del Vittoria ha la meglio su Riccardo Mungiovì (Gela) in quattro set per 6-11/11-5/11-5/11-8. Iurato conquista il titolo contro Agostino Castiglione (Buseto-TP), che si arrende in tre set con il punteggio di 11-7/11-9/11-9. Nei primi quattro si è piazzato Angelo Diego Severino, a cui ha imposto l’alt Castiglione in cinque parziali.

Bel successo quello conseguito da Gianrosario Valenti (Il Circolo Etneo) nel sing. m. Veterani 50/60. E’ abbastanza agevole il suo percorso nel girone: solamente con Michele Tuttolomondo (Mazzola), Valenti deve impiegare quattro parziali per averne ragione per 10-12/11-9/11-5/11-6. Sia Salvatore Gagliano (Gela), sconfitto per 11-1/11-6/11-3 che Sebastiano Magrì (Belpasso), battuto per 11-1/11-4/11-4, non riescono a fermare l’esplosività dell’atleta del Circolo Etneo. Dopo il bye, in semifinale, Dario Cioffi (Mediterraneo

Buseto-TP) cede in tre set per 4-11/9-11/7-11 a Valenti che supera, nella finale vinta per 11-9/11-7/8-11/11-8, la testa di serie numero uno, Benedetto Moltisanti (Modica), che non è certo il primo arrivato. Completa il podio Tuttolomondo che ha la peggio nel penultimo turno con Moltisanti per 9-11/7-11/6-11. Conquistano un piazzamento nei primi otto Luigi Aiello (Il Circolo Etneo) e Ugo Marcello Tomasella (Pietraperzia 88).

Il sing. m. Veterani Over 60 se l’aggiudica Pasquale Titone (Germaine Lecocq), accreditato con la testa di serie numero uno. Inizialmente, rappresenta una passeggiata per Titone il girone di appartenenza; perdono tutti nettamente: Paolo Bruno (Virtus Enna) per 11-7/11-6/11-4, Lando Volpe (Mazzola) per 11-4/11-3/11-1 e Rosario Aveni (Fiamma Mico Riposto) per 11-3/11-3/11-4. Ermenegildo Mollica (Robur Noto “Corrado Iacono”) è l’avversario dei quarti di finale: Titone si impone per 5-11/11-2/11-4/11-8. Nel penultimo atto anche Luigi Grimaldi (Ausonia Enna) si arrende in quattro parziali per 3-11/11-9/5-11/3-11. In finale Titone, prima di laurearsi campione regionale, supera in tre set per 11-7/11-3/11-3 il bravo Vincenzo Polizzi che, in semifinale, si era sbarazzato per 13-11/11-6/11-5 di Roberto Garretto (Lib. L. Sturzo Caltagirone).

Antonio Salerno (Mediterraneo Buseto-TP), Lando Volpe (Mazzola) e Giuseppe Piccione (Vittoria) sono gli atleti che raggiungono i quarti di finale. 

Maria Stella Agosta (Mediterraneo Buseto-TP) ottiene il titolo nel sing. f. Veterani. Nel raggruppamento iniziale si sbarazza facilmente della compagna di società Sandra Montanti per 11-8/11-3/11-9, di Maria Russo (Sport Club Etna) per 11-5/11-1/11-4 e Maria Concetta Musumeci (Fiamma Mico Riposto) per 11-1/11-0/11-1. In semifinale Barnaba Fallucca, della stessa società, rappresenta un duro ostacolo da superare: ma, la grinta di Agosta viene fuori e, in cinque set, per 11-9/11-9/11-13/12-14/11-5 riesce ad aggiudicarsi l’incontro. E’ combattuta la finale che oppone l’atleta della Mediterraneo Buseto-TP alla brava Francesca Aparo (Il Circolo Etneo). In cinque parziali per 3-11/11-8/12-10/7-11/11-9 Agosta conquista il titolo. Sui gradini del podio anche la Montanti: non raggiunge l’ultimo atto perché eliminata dalla Aparo per 11-6/11-2/11-3.

 

 (Mario Lo Presti)